Leonardo e la maxi-gara persa negli Usa – Retroscena

Questa è la storia di come l’industria italiana ha perso una grande opportunità di vendere all’estero un prodotto che è molto valido e competitivo. Il prodotto è un aereo militare, l’addestratore M-346, sviluppato dall’ex Aermacchi quando era privata (il jet è una creatura dell’ingegner Massimo Lucchesini), poi entrato nel portafoglio dell’industria pubblica Finmeccanica, ora Leonardo, […]

I Capitani coraggiosi dell’Ilva

I lavoratori dell‘Ilva di Taranto voteranno questa settimana attraverso un referendum il nuovo accordo raggiunto il 6 settembre dai sindacati metalmeccanici e dalla multinazionale Arcelor Mittal, attraverso la società controllata Am InvestCo Italy Srl, per fissare le condizioni del passaggio di proprietà del grande impianto siderurgico al gruppo guidato dal miliardario indiano Lakshmi Mittal, che […]

Disastro Fs, caos e ritardi dei treni

Ci sono stati fortissimi ritardi dei treni ieri e oggi, in particolare sulle linee ad alta velocità, nelle quali i biglietti sono più costosi. Le Ferrovie dello Stato, che “volano alto” e, dopo aver inglobato l’Anas, stanno studiando come intervenire nel capitale della disastrata Alitalia, hanno dovuto ammettere i ritardi con una nota diffusa oggi […]

Le perdite di Alitalia

Alitalia continua a volare in rosso. Le perdite dichiarate dalla compagnia si sono ridotte a 315 milioni di euro nel primo semestre di quest’anno, ma resta una caratteristica negativa: Alitalia è una delle poche compagnie al mondo che perde soldi, mentre il mercato è molto florido, il traffico cresce e quasi tutti i vettori fanno […]

Le nomine Fs tra candidati e… treni per pendolari

Spazzato via il consiglio di amministrazione delle Fs di epoca renziana, dopo un goffo tentativo di resistenza per difendere la posizione dell’amministratore delegato, Renzo Mazzoncini, che è stato trafitto da un rinvio a giudizio per truffa che ha fatto scattare la clausola etica nello statuto, il governo gialloverde sfoglia la margherita per individuare il nuovo […]

Leonardo, quella lettera di Profumo a Biraghi

La vicenda delle presunte irregolarità nella “cyber security” dell’ex Finmeccanica (ora Leonardo) non finisce di riservare sorprese. La novità è che l’accusato principale, Andrea Biraghi, il potente capo della divisione “cyber” che ha dato le dimissioni il 28 giugno, dopo essere stato sospeso per 50 giorni in seguito alle contestazioni disciplinari mosse dalla società, ha ottenuto […]