Le perdite di Alitalia

Alitalia continua a volare in rosso. Le perdite dichiarate dalla compagnia si sono ridotte a 315 milioni di euro nel primo semestre di quest’anno, ma resta una caratteristica negativa: Alitalia è una delle poche compagnie al mondo che perde soldi, mentre il mercato è molto florido, il traffico cresce e quasi tutti i vettori fanno […]

Le nomine Fs tra candidati e… treni per pendolari

Spazzato via il consiglio di amministrazione delle Fs di epoca renziana, dopo un goffo tentativo di resistenza per difendere la posizione dell’amministratore delegato, Renzo Mazzoncini, che è stato trafitto da un rinvio a giudizio per truffa che ha fatto scattare la clausola etica nello statuto, il governo gialloverde sfoglia la margherita per individuare il nuovo […]

L’effetto Ronaldo sul bilancio Juventus, stime di Kpmg

Ci vorranno due-tre anni perché perché l’acquisto di Cristiano Ronaldo faccia sentire i suoi effetti sul bilancio della Juventus. L’arrivo della superstar portoghese potrà far crescere il fatturato commerciale della Juventus di 75-100 milioni di euro all’anno “entro le prossime tre stagioni”. Più limitati i benefici che potranno derivare dall’incremento dei ricavi da stadio e […]

Nomine, il ritorno di Scannapieco

Nella battaglia sulle nomine pubbliche c’è una novità. Il ritorno di Dario Scannapieco come canddiato a una delle poltrone più ricche della galassia pubblica, quella di amministratore delegato della Cassa depositi e prestiti (Cdp). Una settimana fa Scannapieco (nella foto in alto) sembrava fuori gioco. Gli sarebbe stato imputato l’irrigidimento a proposito della scelta del […]

Nomine al Mef, da Londra il siluro di Bivona

Più che una lettera è un autentico siluro. L’ha mandato da Londra Giuseppe Bivona, l’esperto di finanza che segue molti dossier in Italia, con una lettera al ministro dell’Economia, Giovanni Tria, sulle nomine pubbliche, un dossier bollente sul tavolo del governo. La nomina di Rivera Bivona contesta l’intenzione del governo, non ufficializzata ma considerata ormai […]

Leonardo, quella lettera di Profumo a Biraghi

La vicenda delle presunte irregolarità nella “cyber security” dell’ex Finmeccanica (ora Leonardo) non finisce di riservare sorprese. La novità è che l’accusato principale, Andrea Biraghi, il potente capo della divisione “cyber” che ha dato le dimissioni il 28 giugno, dopo essere stato sospeso per 50 giorni in seguito alle contestazioni disciplinari mosse dalla società, ha ottenuto […]